Disinfestazione zanzare case di cura

La  Disinfestazione zanzare case di cura  specializzata nelle  strutture sanitarie di accoglienza per le persone anziane devono mantenere alti standard di pulizia e igiene per garantire agli ospiti un soggiorno confortevole.

in ambienti di questo tipo è indispensabile impedire qualsiasi tipo di infestazione da parassiti o insetti, e questo è possibile attraverso interventi professionali di disinfestazione di case di riposo. i pericoli per la salute degli ospiti e dei dipendenti della struttura sono molti, perciò un’azione tempestiva e decisa è l’unica soluzione se si vuole continuare a svolgere le proprie attività in sicurezza.

su disinfestazioni.it puoi richiedere in poche e semplici mosse un preventivo gratuito per la tua struttura compilando il modulo in fondo alla pagina. quali sono gli infestanti più comuni? in quali ambienti li troviamo? in cosa consiste la nelle case di riposo? ecco tutte le informazioni utili su questo servizio! 

Disinfestazione zanzare case di cura : criticità degli spazi interni e infestanti le aree interne delle strutture di accoglienza sono luoghi ideali per l’annidamento di alcuni infestanti, soprattutto nelle zone delle cucine, delle cantine o in quelle meno frequentate e nascoste. ecco una lista dei parassiti e degli animali infestanti più frequenti per i quali vengono richieste le disinfestazioni delle case di riposo: scarafaggi

 sono tra gli infestanti più comuni, perché molto adattabili e capaci di insediarsi nei luoghi più angusti, ad esempio fessure, intercapedini e crepe nel muro. prediligono zone in cui hanno facile accesso a cibo e acqua, perciò non è raro trovarli in prossimità di mense, cucine e dispense, ma anche in zone umide come bagni e lavanderie. roditori: ratti e topi costituiscono un pericolo per la salute dell’uomo, dato che trasmettono malattie come salmonella, leptospirosi e tifo.

 spesso formano le loro tane vicino a fonti di cibo e in luoghi come garage, scantinati e magazzini. cimici dei letti: questi piccoli parassiti sono l’incubo di molte strutture di accoglienza, in quanto si annidano dei materassi e si nutrono di sangue infliggendo fastidiose punture. possono introdursi nelle camere attraverso valigie o tessuti portati dall’esterno e si riproducono molto velocemente.

 tarme alimentari: le dispense e le cucine sono zone a rischio per questi parassiti del cibo. si nutrono principalmente di cereali, farine e zuccheri, riuscendo a intaccare anche grandi derrate, e possono provocare allergie a chi viene in contatto con loro. disinfestazione case di riposo: attenzione agli spazi esterni!

 se nella struttura c’è un cortile, un giardino o un qualsiasi spazio esterno la disinfestazione delle case di riposo potrebbe dover comprendere altri infestazioni  zanzare, mosche e pappataci: presenti soprattutto nella stagione estiva, possono essere molto fastidiosi e invadenti. si stabiliscono vicino all’acqua stagnante, magari vicino a laghetti e fontane, e si riproducono velocemente.

in genere è necessario effettuare la disinfestazione ogni anno. punteruolo rosso: questo coleottero si interessa soprattutto delle palme, attaccandole e uccidendole. nei primi stadi dell’infestazione è molto difficile accorgersi della loro presenza e una volta che le foglie diventano secche e appassite per la pianta non c’è più possibilità di recupero. processionarie: si stabiliscono su pini e querce, alberi molto comuni nel nostro paese. la lotta a questo parassita in italia è obbligatoria, perché costituisce un pericolo per l’uomo e per la vegetazione. la peluria delle larve è urticante e può causare forti irritazioni, infiammazione e allergie. volatili: gabbiani, piccioni e altri uccelli possono costruire il loro nido in prossimità delle strutture.

Link Utili:

Una definizione dell’argomento Disifestazione Zanzare  data dalla famosa enciclopedia on line. (Wikipedia)